Patrimonio culturale e sviluppo. Marco Polo System a Enna con Università, UNPLI e Comune.

Enna Marco Polo System European Silk Road

Diplomazia culturale e marketing territoriale protagonisti insieme a Marco Polo System a “Il filo di Arianna è di seta”, meeting organizzato da Comune di Enna, Pro loco Proserpina e Università Kore di Enna, che si terrà nel capoluogo siciliano martedì 29 maggio presso la sala Cerere di Palazzo Chiaromonte.

 

Dopo il primo contatto tra il GEIE e l’insieme di realtà della Sicilia Centrale, avvenuto lo scorso anno nella cornice del convegno internazionale “Kore, passato e presente della ragazza indicibile”, dove Marco Polo System gestì la parte dedicata all’incontro con Eleusis 2021 European Capital of Culture, arriva ora il momento della programmazione e dell’individuazione di sinergie per il futuro. Anche in questo caso, referente per Unpli e Università Kore è il professor Nino Arrigo, che fa da coordinatore per l’evento ennese, dove sono previsti interventi da parte del sindaco, Maurizio Dipietro, del professore, poeta e critico letterario Roberto Deidier, Ferdinando Guarino, presidente del Libero Consorzio di Enna, Gioia Pugliese, Presidente della Pro loco di Enna “Proserpina”, Alfio Di Costa, Governatore designato del Rotary Club, Divisione Sicilia 5, Leandro Janni, presidente di Italia Nostra Sicilia, Maria Rita Speciale, presidente di Unpli Enna, Momò Calascibetta, artista, Rosario Patti, esperto di economia e marketing del turismo. Per Marco Polo System, interverranno Pietrangelo Pettenò, fondatore e amministratore unico, e Alberto Cotrona, project manager di European Silk Road.

Marco Polo System agisce contemporaneamente come “ponte” e come creatore di iniziative di collaborazione, volte ad aumentare le possibilità di sviluppo in chiave sostenibile e di incremento del turismo culturale, degli scambi commerciali tra piccola e media impresa locale in ottica europea, di potenziamento dell’offerta culturale e ricettiva di qualità. Il tutto, partendo dal ricchissimo retroterra mitologico-tradizionale e rendendolo fattore di innovazione e di aggregazione a livello transnazionale. Gli strumenti di attuazione di tali scopi sono la progettazione europea, i rapporti tra università, centri di ricerca, enti promotori turistici, gemellaggi / reti di città, collaborazioni con istituzioni e autorità. Da una prima panoramica di studi e ricerche, sono individuabili chiaramente alcuni assi portanti su cui costruire una struttura di collaborazione a carattere transfrontaliero, che vanno dal turismo slow al potenziamento dei rapporti entroterra/costa, dal patrimonio fortificato al mito e alle tradizioni legate agli antichi culti, fino alle produzioni tipiche, da mettere in rete in ottica europea. Per la Via della seta europea si tratta di un nuovo importante passo, “European Silk Road – Marco Polo Routes” si dimostra una volta di più come un network dinamico ed efficace per il dialogo euro-mediterraneo e la diplomazia culturale.

 

Enna Marco Polo System European Silk Road

 

 

Newsletter

Twitter

  • 17 Agosto 2018 Nel Golfo di Venezia, dove gastronomia, cultura e turismo uniscono Corfù e l’Italia https://t.co/DkuPFSwF0R
  • 12 Agosto 2018 RT @veneziatoday: Venezia “sposa” Messina e Lepanto per lanciare un messaggio di unione e cultura DETTAGLI -> https://t.co/x6DS1Rfzkg http…
  • 17 Luglio 2018 Live from #Venice with @interregCE_IT: social innovation through European territorial cooperation. #interreg https://t.co/nJASiFipoM
  • 02 Luglio 2018 La città di Crotone entra in European Silk Road. (5) https://t.co/YZmgxF1Frq
  • 02 Luglio 2018 La città di Crotone entra in European Silk Road. https://t.co/GYQ8JvBHk1

Follow me on twitter

Facebook


Go to top